Logo
  Recensioni     

 

             
 
Sondaggio
I concerti ...
Costano troppo
Costano poco
Costano più di quel che valgono
Valgono più di quel che costano
Costa quel che costa ... suonate in Val D'Aosta
Vota  -  Risultati dei sondaggi
Voti : 1116
I nostri preferiti
Linea77 (2678)
Kraftwerk (2330)
The Cure (2311)
Eugeniocardi (2184)
Circolo degli Artisti (2024)
E-band (1916)
Audioglobe (1760)
Garbo (1705)
Wide (1584)
Orangotango (1388)
Camoriginalsoundtracks (1022)
PigRadio (984)
PUNTOEACAPO (340)
JobRapido (184)
SummerCase (123)
Top - Siti web
Radioland (IT)
Incontrollabili Serpenti (IT)
Offerte di Lavoro (IT)
RadioRomantica (IT)
RadioVasco (IT)
Ninkasi (IT)
Mikmoon (IT)
The Black mamba (IT)
Gorgeous (IT)
Debored (IT)
ZanZan Music Blog (IT)
Papesatan (IT)
Thunder road (IT)
Bakeca - annunci gratuiti (IT)
GuitarManiac.org (IT)
Juliet's Crying News (IT)
Annunci e Mercatino per Musicisti (IT)
OmbradiLestat (IT)
The Black Mamba (IT)
Beatlesiani D'Italia Associati (IT)
Ultime-Notizie.eu (IT)
RockForFun (IT)
WebTarget (IT)
Agriturismo in Sicilia (IT)
NUT LABEL (IT)
Star Walls (IT)
Metal Zone (IT)
Agriturismo Apparita (IT)
AloneMusic (IT)
KettenDesign (IT)
Cariòn (IT)
LiveCity (IT)
Black Nutria (IT)
Metalbeta (IT)
Cronoscalate (IT)
 
S. Pastor, G. Schiaffini, G. Dini, D. Rotella: Uncrying Sky
Inserito il 13 ottobre 2007 alle 09:00:00 da Ivan Masciovecchio. IT - Recensioni - Cd
Indirizzo sito : Siltarecords


Disco claustrofobico, tagliente come ghiaccio bollente. Un violino acido, un trombone impazzito, un contrabbasso oscuro, una batteria complice, improvvisazioni a piede libero per riflettere su una società irreversibilmente malata








Stefano Pastor, Giancarlo Schiaffini, Giorgio Dini, Daviano Rotella

Uncrying Sky

(Cd, Silta Records/I.R.D., 2007)

jazz

7/10

AddThis Social Bookmark Button

"...Il mio pessimismo mi spinge a vedere un futuro nero, intollerabile a uno sguardo umanistico, dominato da un neo-imperialismo dalle forme in realtà imprevedibili...". Così scriveva Pier Paolo Pasolini sulla rivista "Vie Nuove" nel 1964. Con le stesse parole, prese in prestito dallo scrittore friulano, Stefano Pastor ci introduce al suo nuovo lavoro, realizzato in quartetto con Giorgio Dini, Giancarlo Schiaffini e Daviano Rotella, Uncrying Sky.

Un album scomodo, non riconciliato, in cui spirano freddi venti di tempesta che tagliano il cuore e la faccia in due. Le asperità iniziali di Profile Of Peaks, le rasoiate di Bright Pavement, e gran parte degli otto brani che lo compongono, sono veri e propri fendenti che penetrano nella carne viva di una società vuota, su cui domina un cielo che non piange, un cielo gelido di emozioni, giudice severo e privo di luce.

Cinquantatre minuti di disturbante bellezza, di inquietudini psico-esistenziali, di improvvisazioni a piede libero, arricchite da un corposo booklet (in italiano e inglese) con poesie scritte dallo stesso Pastor, fanno di questo Uncrying Sky un disco da maneggiare con cautela, da ascoltare possibilmente nelle nostre giornate migliori, quando il cielo sopra di noi ci appare più luminoso delle ombre che ci portiamo dentro.

 
Sponsor

casasonica



Indice


 
 © Massimo Garofalo 
Contattami
Realizzato con ASP-Nuke 2.0.4 derivato da ASP-Nuke v1.2
Questa pagina è stata eseguita in 0,1875secondi.
Versione stampabile Versione stampabile