jazz
HOME RECENSIONI ARTICOLI NEWS GALLERIA MP3 STORE
 
Benvenuto mensile Blog Free MP3 Downloads Videos Prossime Uscite Risorse  

ricerca avanzata contattaci   |   per i redattori   |   newsletter  

Uncrying Sky
Stefano Pastor - Giancarlo Schiaffini - Giorgio Dini - Daviano Rotella | SILTA Records
Vincenzo Roggero
stampa   email  

È avvolto da un manto di pessimismo Uncrying Sky, l’ultima fatica discografica del violinista e compositore genovese Stefano Pastor. Pessimismo evocato dal titolo, quel cielo che non piange che sa di natura sconfitta. Pessimismo che scolpisce con rasoiate secche e affilate i testi - componente viva, palpitante e indispensabile dell’intero lavoro - dominati dal nero, dai toni cupi, dal senso di caducità delle cose e degli esseri umani. Pessimismo che ammanta i suoni del quartetto, brumosi e dolenti, lancinanti e provocatori.

Ma non si pensi per questo ad un disco cupo, monotono, senza guizzi e stucchevolmente intellettualistico. Semmai Uncrying Sky è opera rigorosa, militante, di grande spessore e di scarso compiacimento commerciale, ricca di spunti di riflessione, che necessita di un ascolto attento e partecipe.

Si potranno così percepire l’asciutta energia sottesa alle composizioni, l’unicità della voce strumentale di Pastor - quel violino che ha assorbito la lezione del bop e del free proiettandola verso territori inesplorati - il comune sentire dei quattro musicisti, la proposta musicale ricca di sorprese.

“Profile of Peaks“, per esempio, è una improvvisazione nella quale il trombone di Schiaffini sembra dialogare con il clarinetto impazzito di un Perry Robinson piuttosto che con il violino. Se l’inizio di “Bright Pavement“ è decisamente più canonico con tanto di walking bass e leggera batteria swingante, il brano scivola poi lentamente verso spazi aperti ad una riflessione intima, libera e inaspettata. “Tropea“ ha qualcosa di tribale e mediterraneo insieme, di moderatamente selvaggio e sobriamente nostalgico. E via dicendo, perché ciascuna delle otto composizioni di Pastor si rivela prezioso scrigno di idee e suggestioni.

Inutile sottolineare come, per la riuscita di un disco così intenso e per certi versi ambizioso, abbiano giocato un ruolo indispensabile la qualità dei musicisti coinvolti e la lucidità progettuale del leader.

Coraggioso.

Visita i siti di Stefano Pastor, Giancarlo Schiaffini e Giorgio Dini.




Elenco dei brani: 01. Profile of Peaks; 02. Bright pavement; 03. Tropea; 04. Partisans; 05. Tramp; 06. All is to Happen; 07. Siena; 08. Fine Grains of Sand.
Testi e musica di Stefano Pastor.

Musicisti: Stefano Pastor (violino); Giancarlo Schiaffini (trombone); Giorgio Dini (contrabbasso); Daviano Rotella (batteria).

Stile: Improv

Valutazione: 4 stelle

Data di pubblicazione: 19-09-2007