Imposta MusicbOOm come pagina iniziale Aggiungi MusicbOOm ai tuoi preferiti Mar 17 Ottobre 2006
Ci sono 34 lettori online
:: Archivio ::
# - A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Y - Z
:: Cover ::
:: Recensione pubblicata il 17-10-2006 ::
 

Ballerini di notte
di
Cosimo Parisi

L´esordio di questa giovane band guidata dal batterista di Macerata Paolo Lattanzi è di quelli proprio impressionanti, con una forza d´urto sorprendente grazie alla maturità del concetto artistico messo in atto su disco. Si tratta di un gruppo multinazionale, in cui accanto al contrabbassista di Catania Marco Panascia ci sono lo spagnolo Pau Terol al pianoforte ed alle tastiere, il francese Aurelien Budynek alle chitarre ed il russo Nikolay Moiseenko ai sax alto e soprano. provengono tutti dalla Berklee School of Music di Boston e dimostrano, se ce ne fosse il bisogno, che solo studiando è possibile ottenere i risultati migliori.

La musica del giovane batterista è caratterizzata da una bella carica ritmica e radicata in quello che oggi è il jazz moderno, con le sue cadenze bop e un soffuso accenno ai suoni elettrici, espressi con perizia dalle chitarre di Budynek e dal basso elettrico, quando è chiamato a farlo, di Panascia. Un paio di brani sono da antologia, come "Just a Story", con il russo Nikolay Moiseenko a fare il Kenny Garrett (uno dei sassofonisti più seguiti dall´ultima generazione) con molta perizia, in grado di accellerare e rallentare le sue folate di note in modo geniale, a piacimento, raccontando una storia molto nevrile, ricca di pause e di momenti suggestivi per la drammatica voce e l´aggressività dell´insieme.

Le composizioni di Lattanzi sono tutte molto riuscite dimostrando la sua preparazione a tutti i livelli. L´impressione generale che lascia questo disco è quella di un gruppo di veterani, finiti per sbaglio su una label interessata a seguire certi sviluppi contemporanei come quella di Giorgio Dini. Invece sono proprio degli esordienti e firmano una delle opere più interessanti dell´anno per quanto riguarda il jazz italiano.

 

TRANSLATION:

The first release of this young band leaded by the Italian drummer Paolo Lattanzi is really impressive, its power is surprising thanks to the maturity of the of the artistic concept. This is a multinational band, where we see the Italian bassist Marco Panascia, the Spanish Pau Terol at the piano, the French Aurelien Budynek on guitars and Russian Nikolay Moiseenko at the saxophones - they all come from the Berklee School of Music, Boston and show (if needed) the best results are achieved only with practice and study.

The music of the young drummer is defined by a good rhythm linked to today's modern Jazz, with bof phrasings and light electric sounds, performed with experience by the guitars of Budynek and by the electric bass, if the case, of Panascia. A couple of tracks are ral masterworks, like "Just a Story", with Russian Nikolay Moiseenko playing in the style of Kenny Garrett with expertize, being able to genially push or slow down the flow of notes as he likes, telling stories nevrotically, rich of rests and amazing moments for the dramatic and aggressive sound of the ensemble.

The compositions of Lattanzi are all very well made, he shows his skills at all levels. The general impression given by this CD is of a group of veterans, ended up by mistake on a label interested to follow certain contemporary developments like the one of G.Dini. Instead, these are really newcomers and sign one of the most interesting works of the year in the Italian Jazz.

 

:: E inoltre... ::
:: Scheda ::
:: Paolo Lattanzi Group
:: Night Dancers
:: Silta Records
:: 2006 (Italia)
:: [jazz rock]
:: Tracklist ::
01. Cicerchi´s Wanderlust
02. Just a Story
03. 14/2
04. In a Dark Room
05. When It Doesn´t Matter
06. Other Lands
07. Night dancers
08. Four Years Gone
09. Fairy Tales To a Child
10. May
:: Sul Web ::
:: Il voto del redattore ::
(voto: 4/5)
Sorprendente esordio di un gruppo multinazionale
:: Il voto dei lettori ::
 
senza voto
Questo disco è stato votato da 0 lettori